Emily Jane Brontë

emily-bronte-2

Quinta di sei fratelli, Emily Brontë nasce nello Yorkshire, a Thornton, nel 1818.

All’età di due anni si trasferisce assieme alla famiglia a causa della nomina a curato perpetuo ottenuta dal padre, giungendo nel villaggio di Haworth, luogo in cui il suo talento letterario prese forma. 

Rimasti orfani di madre nel 1821, i sei figli Brontë vennero accuditi dalla governante Tabitha Aykroyd (Tabby) e dalla zia Elizabeth Branwell, giunta dalla Cornovaglia per assistere la sorella durante la malattia, poi rimasta per dedicarsi ai nipoti.

Tra il 1824 ed il 1825, Emily frequentò la Clergy’s Daughters School di Cowan Bridge assieme alle tre sorelle maggiori, dove un’epidemia di tifo si diffuse e portò, prima Maria e successivamente Elizabeth, ad ammalarsi di tubercolosi morendo alle rispettive età di undici e dieci anni. Questo contagio indusse il padre a ritirare dall’istituto anche Charlotte ed Emily, la cui salute rimase comunque irrimediabilmente danneggiata.

Divenuta famosa grazie al suo unico romanzo intitolato Cime Tempestose, riconosciuto come un classico della letteratura inglese del XIX secolo, Emily coltiva la sua passione per la scrittura già in tenera età, iniziando ad inventare racconti con un gioco ideato dalla sorella Charlotte: “facciamo finta di avere un’isola ciascuno”. Incentivati da un regalo del padre (una scatola di soldatini) i fratelli Brontë si cimentarono nella cronaca delle più disparate avventure dando vita al loro primo ciclo narrativo intitolato Young Men, seguito da Our Fellows (ispirato alle Favole dello scrittore greco antico Esopo) e da Tales of Islanders, tratto dalla fantasia di godere di un isola tutta per sé. Fu proprio su questo ultimo titolo che le due sorelle minori, Emily ed Anne, concentrarono la loro attenzione, riuscendo ad evolverlo nel giro di pochi anni e modificandone il nome in Gondal, un’isola fittizia del Pacifico divisa in regni rivali in cui gli abitanti erano protagonisti di intrighi, vendette e amori tortuosi. Purtroppo, escluse le poesie delle due sorelle firmate con i nomi dei vari personaggi, l’intero ciclo è andato perduto. Tra queste, la più antica è forse Will the day be bright or cloudy?, poesia gondaliana scritta da Emily in cui l’avvenire di una bambina viene paragonato all’evolversi del giorno.

All’età di vent’anni si trasferì per la durata di sette mesi nei pressi di Halifax (West Yorkshire), dove lavorò come insegnante nella scuola di Law Hill, per poi tornare ad Haworth dedicandosi alle faccende domestiche, alla pittura e al pianoforte, senza tralasciare il ciclo narrativo di Gondal. Nel 1842 abbandonò nuovamente la canonica accompagnata dalla sorella Charlotte, con la quale si diresse a Bruxelles con l’intento di approfondire la conoscenza delle lingue frequentando una scuola privata. Rimase in Belgio per la durata di un anno e tornò in Inghilterra nel periodo di novembre per partecipare al funerale della zia Elizabeth Branwell, che lasciò alle nipoti una cospicua eredità di 900 sterline (l’equivalente di 53.000 sterline odierne). Nonostante Charlotte ripartì per il Belgio nel gennaio successivo, Emily preferì adempiere ai propri compiti di padrona di casa fermandosi ad Haworth, dedicandosi inoltre alla poesia.

Fu nell’autunno del 1845 che Charlotte, dopo aver scovato alcuni versi di Emily, propose l’idea di pubblicare un volume con i migliori componimenti di tutte le sorelle, ma dovette promettere che avrebbero utilizzato degli pseudonimi per proteggere la loro identità. Solo così riuscì a convincere la sorella, inizialmente molto contrariata. Venne così pubblicato Poems by Currer, Ellis and Acton Bell, di cui furono vendute solamente due copie ma che portò allettanti critiche ad Ellis (Emily). Solamente due anni dopo, nel 1847, l’editore Newby pubblicò i romanzi Cime Tempestose e Agnes Grey, sull’onda favorevole di Jane Eyre di Currer Bell, sollevando lo scandalo riguardo la mancanza di morale del primo, ora ritenuto uno dei migliori esempi della letteratura vittoriana.

Durante il pomeriggio del 19 dicembre 1848 Emily morì di tubercolosi all’età di trent’anni, dopo un lungo periodo di malattia affrontato con coraggio e ostinazione.

Venne seppellita nella cappella di famiglia, nella chiesa di St. Micheal and All Angels a Haworth.

Di suo ho letto: Cime Tempestose

!Bacio!

Stella_Marina

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...