Annebbiata nostalgia

A volte è così!

Ci si sveglia una mattina con una ruspa vorace che gratta dall’interno.

Spinge avanti ma non si capisce esattamente dove: sul pianerottolo, verso la strada, nello Stato vicino. Lei gratta, imperterrita, come se volesse far capire qualcosa di assoluta importanza. Come se volesse spronare il corpo che la nasconde a guardare oltre quei muri sottili. Ma non ha voce (non voce pienamente udibile, forse) e così va perso l’intento e rimane quel buco informe che ha generato.

La nostalgia arriva di botto appena un paio di secondi dopo l’aver avvertito il fastidio.

Ristagna lì, silenziosa, chiedendoti di ricordare volti, luoghi, date che non puoi andare a ripescare se non nel silenzio della tua calma.

Riporta alla luce sentimenti che ancora fanno sussultare il cuore, fanno tremare le mani e sensibilizzano la pelle nell’attesa di un tocco perso nel vortice del tempo.

Perso o forse scordato, non lo si comprende più.

La nostalgia e la ruspa … Fonti incessanti della stessa nebbia, che nella confusione ormai propagata nella testa, permette di rimontare in sella esclamando: “è questo il momento!”.

 

!Bacio!

Stella_Marina

Annunci

2 thoughts on “Annebbiata nostalgia”

  1. La nostalgia ha, su di me, un potere ammaliante a cui difficilmente riesco a resistere. Fortunatamente non sono una persona che la vede come emozione negativa, anzi. Se presa e vissuta come tutte le altre emozioni a cui noi essere umani siamo soggetti, non è poi così male anche perché, di solito, per nostalgia intendiamo la rievocazione di un periodo felice chiuso nel nostro passato. C’è di peggio credo…

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...