Il Fasciocomunista

Bentornati Sperduti.

Ho appena terminato la lettura. Questo romanzo m’ha straziato il cuore, come pochi altri.

La storia del secondo dopoguerra in un racconto esclusivamente italiano, vissuto e condiviso dalle parole di un semplice individuo, Accio Benassi. Dal tentativo, da parte del fascismo, di ritornare al potere alle guerriglie nate fra comunisti e sindacati, fino alle bombe esplose sui treni e nelle piazze. Tutto racchiuso in 334 pagine incensurate, apolitiche. Il racconto di una vita ritrovatasi prima alla destra e poi alla sinistra della linea.

Accio. Uno dei personaggi più veritieri e destabilizzanti che io abbia mai letto. Nato, cresciuto e divenuto fascio, per ideologia. Ordine, sicurezza, la Patria prima di ogni. Fascio divenuto falce e martello, per convinzione. Libertà, diritti, la Patria prima di ogni.

Ma quello che s’è capito, richiuso il libro e salutato (con estremo dispiacere) Accio, è una cosa: la Patria prima di ogni, è la cosa fondamentale … Ma è filosofia solo di coloro che l’amano davvero la propria terra … Per naturale esclusione, non sarà mai il vero scopo dei politici e della politica.

Quelli amano tutto … Ma solo quel tutto che tintinna di monete e puzza di potere.

Un libro che m’ha spalancato il cuore e mi ha costretto alla consapevolezza che c’è da studiarla, la storia … Ma non solo dal carro del vincitore.

Le si deve ascoltare tutte, le prospettive.

Mary

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...